Per il trattamento di accumuli adiposi ai lati della mandibola e per la riduzione di borse palpebrali. La tecnica è applicabile anche in altre zone del corpo come addome, gambe, braccia, schiena e torace.

Ritorno alla vita sociale:

Il recupero post trattamento è immediato, ma serve ricordare che nel caso del viso soprattutto durante la riduzione delle borse palpebrali, la quantità di liquido iniettato è visibile per circa una paio d’ore.

Il costo varia a seconda delle zone da trattare da 120 a 180 euro

Quando le cellule adipose sono aumentate di numero, (vi ricordate i palloncini aumentati di cui parlavamo nel testo iniziale?) può essere fondamentale ridurne il numero per ottenere un risultato di grande soddisfazione nella lotta al grasso.
Infatti, se noi ci limitassimo a svuotare gli adipociti, il grandissimo numero di “palloncini” nei soggetti in sovrappeso, si farebbe notare ugualmente!

Come mai?
Semplice, ogni singola cellula adiposa, anche se vuota, è comunque formata dalla parete cellulare e dagli organuli intracellulari! Insomma, il nostro palloncino è vuoto, ma il suo involucro porta via spazio e se moltiplichiamo questo volume per milioni di volte, capiamo bene come sia necessario ridurre il volume dei palloncini!
In molti si sono scervellati per trovare il modo ideale per distruggere la cellula adiposa, ma serve riconoscere la scoperta al Dr. Gao Yan e colleghi che nel 2009, hanno presentato attraverso la rivista Journal of Chinese Medicine Reserch, una sensazionale intuizione: La vitamina C, in una particolare forma osmolare, riesce a distruggere l’adipocita innescando la Apoptosi.
L’enorme vantaggio della Apoptosi Adipocitaria è che avviene senza innescare la reazione infiammatoria come nel caso della Fosfatifilcolina e del Sodio Desossicolato, due elementi di cui parleremo in un altro capitolo.
L’Apoptosi quindi, induce una dolce eliminazione del tessuto adiposo riducendo il numero di cellule, esattamente come necessario negli stadi di iperplasia (palloncini aumentati di numero)
Essendo una terapia soft, la Apoptosi è straordinariamente utile anche per trattare gli accumuli adiposi ai lati della mandibola, eliminando quell’aspetto a bulldog che spesso il viso mostra dopo i 50 anni, soprattutto nei visi ovali e per la riduzione delle borse palpebrali, unico rimedio non chirurgico per queste delicatissime zone.

Grasso addominale femminileGrasso addominale femminile

Ovviamente è utilizzabile in qualunque altra zona del corpo: addome, gambe, braccia, schiena, torace ecc. sia nella donna che nell’uomo. Si esegue un trattamento ogni sette giorni sino al risultato per quattro o sei sedute.
La terapia è di tipo iniettivo, con un singolo ago sottilissimo e una serie di iniezioni nel pannicolo adiposo.

Il dolore è praticamente nullo e l’unico rischio è avere qualche piccola ecchimosi che si risolve in pochi giorni.
Il recupero post trattamento è immediato, ma serve ricordare che nel caso del viso soprattutto durante la riduzione delle borse palpebrali, la quantità di liquido iniettato è visibile per circa una paio d’ore.
Il costo varia a seconda delle zone da trattare da 120 a 180 euro.

 

Bibliografia APOPTOSI
Alberts, Keith; Johnson, Alexander; Lewis, Julian; Raff, Martin; Roberts; Walter, Peter (2008). “Chapter 18 Apoptosis: Programmed Cell Death Eliminates Unwanted Cells”. Molecular Biology of the Cell (textbook) (5th ed.). Garland Science. p. 1115. Apoptosis Interest Group (1999). “About apoptosis”. Retrieved 2006-12-15. Cyrelys Collazo, Osmani Chacón, Orlando Borrás (2006). “Programmed cell death in plants resembles apoptosis of animals”. Biotecnología Aplicada 23: 1–10. Dejean LM, Martinez-Caballero S, Manon S, Kinnally KW (February 2006). “Regulation of the mitochondrial apoptosis-induced channel, MAC, by BCL-2 family proteins”. Biochim. Biophys. Acta 1762 (2): 191–201. Gao Yan Wei Qiang Chen ShiHai, The effect of local injection with vitamin C to adipocytes apoptosis, Journal of Chinese Medicine Research, 2009 Vol. 9 No. 6 pp. 325-329 Sakagami H, Satoh K, Ohata H, Takahashi H, Yoshida H, Iida M, Kuribayashi N, Sakagami T, Momose K, Takeda M., Relationship between ascorbyl radical intensity and apoptosis-inducing activity, Anticancer Res. 1996 Sep-Oct;16(5A):2635-44 Terri Sundquist, M.S., Rich Moravec, B.S., Andrew Niles, M.S., Martha O’brien, Ph.D., And Terry Riss, Ph.D., Timing Your Apoptosis Assays, Cell Notes Issue 16 2006